Climate Change e società: lo studio su impatti, sfide, trend e percezione

Nel 2023 è stato pubblicato il paper scientifico scientifico “Interlinkages between Climate Change Impacts, Public Attitudes, and Climate Action—Exploring Trends before and after the Paris Agreement in the EU”: un documento, redatto da ricercatori provenienti da diverse discipline, che affronta il tema degli impatti climatici sull’opinione pubblica e sulle politiche climatiche dei Paesi europei.

A partire dall’utilizzo di tre database differenti, tra cui quello di European Extreme Events Climate Index, la ricerca analizza tre diversi ambiti per ognuno dei ventisette paesi europei: (1) le politiche di mitigazione climatiche a livello nazionale; (2) l’impatto dei cambiamenti climatici in fatto di ondate di calore e siccità; (3) la consapevolezza dell’opinione pubblica in riferimento al cambiamento climatico e alle azioni da mettere in campo per mitigarne gli effetti.

I risultati dello studio mostrano due dati preoccupanti: le politiche climatiche nazionali non sono migliorate a seguito dall’Accordo di Parigi (2015) e anzi, in alcune regioni dell’Europa orientale essere si sono addirittura indebolite, deteriorate. Questo trend avviene in un contesto sociale nel quale tuttavia la consapevolezza pubblica riguardo ai cambiamenti climatici sta progressivamente aumentando, soprattutto nei paesi del Nord Europa. È proprio in quelle regioni, dove lo stress termico è più evidente, che le politiche climatiche stanno migliorando: il paper registra infatti una correlazione tra impatti climatici sempre più negativi e consapevolezza dell’opinione pubblica sulla necessaria messa in campo di azioni a sostegno del clima.

Mentre le comunità diventano generalmente sempre più sensibili rispetto alle tematiche climatiche – anche se con le opportune differenze a livello macro-regionale, si registra un notevole ritardo sulle risposte prodotte dalle istituzioni e dalla politica.

Consulta il paper a questo link.